jump to navigation

“Negare l’olocausto è libertà di parola?” 24 settembre, 2007

Posted by \"L\'Italia secondo noi\" in Libertà, Politica, Religione, Storia.
trackback

Continua…

Commenti

1. arem - 25 settembre, 2007

Tutto ciò capita per un motivo molto semplice: ormai la democrazia globale ritiene che si può avere “diritto” di parola e di espressione ” a prescindere”. Ci si rifugia dietro il concetto di “diritto” che altro non è che l’aberrazione del diritto della democrazia stessa. La democrazia è fatta di regole, altrimenti si chiama anarchia.
Un caso evidente è l’Italia, dove tutti ,dicendo tutto al contrario di tutti e tutto, escono in Tv (mezzo di comunicazione potente quanto pericoloso) e dicono la propria, avallati dal fatto che hanno diritto a dire la propria pericolosissima opinione. La cosa tragica che si sta accentuando che questa gente che dice queste follie, le sta pure attuando, anche se il popolo non è d’accordo e non ha legittimato questi figuri a dirle e a farle.
Ma il caso italiano è come sempre, un caso italiano.
In merito al presidente iraniano è evidente che l’aberrazzione della democrazia è dovuto alla semplice considerazione che l’Iran non è in effetti una democrazia, ma un regime. E come tale pratica l’autoreferenzialità e l’esaltazione imperialista della prima metà del 900 occidentale. È ovvio che per loro è progresso.
Saluti

2. nonnoren - 25 settembre, 2007

Già, sarebbe ora di rimettere le cose a posto ! Complimenti per il vostro articolo che supera di molto i tentennanti discorsi di molti personaggi politici italiani e stranieri. Ci tocca nuovamente affrontare un momento di scelte di campo : chi nega l’Olocausto e prepara armi atomiche per portare rapidamente il nazislamismo alla vittoria contro la (sia pur dubbia) civiltà occidentale è UN NEMICO CON CUI NON SI PUO’ TRATTARE. Quelli che cercano di raggiungere un accordo, che protestano pigolando e gemendo, che privilegiano gli affari, i grassi affari con l’Iran di Ahmadinejiad dovrebbero ricordare che Hitler e il nazismo per sei anni, dal 1933 al 1939, mostrarono all’Europa e al mondo una immagine della Germania
vittima della congiura ebraica e comunista, animata dalle più pacifiche intenzioni. Poi, costruite le armi necessarie e rioganizzato l’esercito tedesco, Hitler e il nazismo lanciarono la Germania alla conquista del mondo…….con tutto quello che seguì.

3. Fascio_SS - 15 ottobre, 2007

Ahmadinejad ha ragione, il popolo palestinese stà subendo un vero e proprio genocidio. Fà bene a scagliarsi contro l’imperialismo degli Usa, influenzato se permettete dalle potenti lobby ebraiche che esercitano un forte controllo sull’informazione mondiale. Lo “stato d’israele” non ha diritto di opprimere i palestinesi, si trasferiscano piuttosto negli Stati Uniti! Poi noi occidentali siamo totalmente ottenebrati dalla religione che appena sentiamo “Islam”, scatta il paraocchi, che ci impedisce di comprendere la realtà delle cose. Per quanto riguarda il Nazismo e l’ “olocausto”, considero Hitler un grande personaggio che ha sollevato da solo le sorti della Germania tutta, disastrata dalla Prima Guerra Mondiale; Hitler era talmente cattivo che ha persino voluto la creazione di uno stato ebraico (ma guarda un pò!); la “soluzione finale” non era altro che il trasferimento di tutti gli ebrei nel Madagascar, il cosiddetto “progetto Madagascar”. Ovviamente la Francia si oppose a questo progetto, altrimenti oggi non esisterebbe il conflitto arabo-israeliano. Cari miei, cercate di allontanarvi dai luoghi comuni e dalle varie giornate della “memoria” (ricordare che?!) che sono indice di scarsa conoscenza e irrazionalità di pensiero, e provate a sentire quello che si dice “dall’altra parte”.
Saluto Romano.

4. "L'Italia secondo noi" - 17 ottobre, 2007

Ci sono alcuni punti su cui devo dissentire…

– Ad Ahmadinejad non interessa proprio nulla del popolo palestinese, che in ogni caso non sta subendo un genocidio, ma è in guerra dichiarata con Israele. Per la verità del popolo palestinese nessun paese arabo si cura, se non per tenere acceso il focolaio mediorientale.
-La “lobby ebraica”, se esiste, perchè io penso sia più che altro il frutto di una sorta di complesso di inferiorità che induce alcuni a credere a questi complottismi, dev’essere davvero strabiliantemente potente per controllare addirittura l’informazione mondiale, quindi, tanto di cappello…
-Hitler sarà stato pure un grande generale, un grande manipolatore di persone, ma non certo un grand’uomo. Che fosse malato è provato e documentato. E la sua pazzia l’ha portato a fare cose talmente terribili da impedirgli di essere definito “uomo”.
-Non definirei la giornata della memoria, che ti ricordo, visto che l’hai chiesto, celebra l’apertura dei cancelli di Auschwiz dove ti consiglierei di fare un giro in visita, un luogo comune. Anzi, ne istituirei molte altre per gli armeni, per le foibe e tutte le altre tragedie del nostro secolo.

5. ANEDDOTI STORICI "PILLOLE DI VERITA'" - 18 novembre, 2007

Su Hitler viene detto di tutto, che ammazzava tutte le razze inferiori e bruciava nei forni o camera a gas molti popoli…. Sappiamo tutti che la sua brutalità e la sua crudeltà nell’ammazzare persone e commettere crimini verso altri esseri umani è sempre da mettere in risalto e da condannare qualsiasi volta che si pronunci il suo nome…ma è anche vero che ci sono state alcune cose che la cultura generale e il buonismo dell’ultima ora hanno sempre cercato di mascherare quindi cercherò di essere preciso in alcuni punti :

1) Come Mai le persone di colore o meglio africani e altro non sono mai stati perseguitati dal Fhurer….??
2) Eppure dite sempre che il nazismo non sopportava gli altri, ma se fate i conti bene… coloro che venivano messi nei campi di concentramento erano sempre ebrei, zingari, criminali, gay, traditori e persone schierate apertamente contro il regime…
Non mi sembra che abbia perseguitato tutto il mondo… e se volete sapere perché odiava gli ebrei, bhè il motivo era chiaro…..

Gli ebrei si sono fatti odiare dai tedeschi prima dell’avvento di Hitler… Il fhurer non è stato altro che l’esecutore finale di una voglia di vendetta che il popolo della Germania voleva attuare…. CON QUESTO PERò NON GIUSTIFICO LO STERMINIO AVVENUTO A MOLTA POVERA GENTE MA CONSTATO SOLO UNA VERITà NASCOSTA OVVERO LA SCINTILLA CHE FECE DEGENERARE L’ODIO VERSO QUESTO POPOLO…

3) In un libro di storia ovviamente non di parte e non condizionato dai buoni pensieri ho letto il perché si è arrivati alla shoah… Il paragrafo come tutto il libro del resto è scritto come se l’autore facesse una cronaca e non un commento sull’avvenimento… Quindi lo scrittore è estraneo dal dirottare il pensiero del testo… fatta questa premessa, ora vi narro cosa dice…

A seguito della prima guerra mondiale, gli alleati per vincere la battaglia mantengono un blocco navale contro la Germania. E’ stimato che il blocco causa la morte di circa 800.000 civili tedeschi a causa della malnutrizione, durante gli ultimi due anni di guerra.
Finita la prima guerra mondiale, come al solito persa dai tedeschi, la Germania si appresta a risollevarsi da un’ingente povertà e dalle varie sanzioni che i paesi vincitori hanno inflitto a questa nazione….
Al popolo tedesco viene stabilito un immane debito da risarcire…
La Germania si trova in una difficile situazione economica conseguente alla questione delle “riparazioni” contratte con i Paesi vincitori, in particolare Gran Bretagna e Francia (la somma da pagare era di 132 miliardi di marchi-oro, cifra nettamente sproporzionata alle possibilità di pagamento). La Francia soprattutto, pesantemente indebitata con gli U.S.A., non accetta alcuna richiesta di riduzione del debito o di dilatazione dei pagamenti da parte della Germania.seguito della guerra, gli alleati mantennero un blocco navale contro la Germania.
In questa situazione di vera distruzione della razza tedesca, viene fuori la figura di Hitler che cerca di rimettere in piedi il suo paese con una spinta nazionalista e patriottista immane…. è di sicuro l’unico modo per ricostruire un paese… in questo orribile contesto c’è anche la figura ebrea che con la sconfitta tedesca in guerra viene sempre + al potere e prende in mano i quartieri alti della nazione teutonica… In un accordo con la Francia e l’Inghilterra, il popolo ebreo si fa consegnare le chiavi dell’economia di questo paese e inizia a specularci sopra come la loro storia insegna… (per chi non lo sapesse il popolo ebreo è sempre stato famoso per la propensione a maneggiare il denaro, qualcuno li chiama strozzini altri banchieri)……. ECCO IN QUESTO CAOS, il popolo civile tedesco conosce per 3-4 anni la fame più brutale.. è osteggiato da tutti e viene sfruttato nella loro terra dal popolo ebreo… Un esempio la Deutch Bank era in mano al popolo ebraico…. Ogni ricchezza che veniva prodotta in quei difficilissimi anni dai tedeschi veniva una parte data agli ebrei e tutto il resto dato alle nazioni vincitrici…. La popolazione era ridotta malissimo, scarseggiava il cibo, non esistevano condizioni di pulizia, le malattie insieme alla fame mietevano tantissime vittime specialmente su donne e bambini…..
Ora una domanda, ma secondo voi, un popolo che conosce queste ingiustizie atroci se ha un minimo orgoglio nazionale, non fa ripagare tutte le morti e le torture subite a chi lo ha sfruttato per anni?????? La nascita del nazismo è chiaro sintomo di come rinasce la fratellanza tra cittadini nativi di uno stesso paese afflitti da grave ingiustizie e anche del ritrovato culto della patria e dei valori fondamentali per una vita sana e integra…
La voglia di risollevare lo stato tedesco alla lotta per rivendicare i tanti milioni di civili uccisi di povertà ha prevalso sulla novità di un’idea che se non fosse degenerata negli stermini di massa sarebbe ancora la migliore politica da attuare….
E anche la voglia di conquistare il mondo è una risposta chiara alle ingiustizie subite da parte della Francia e dell’Inghilterra…. Questa sete di vendetta viene definita con la parola “REVANSCISMO”…

ECCO DOVE NASCE LO STERMINIO DEGLI EBREI SULLA VOGLIA DI VENDETTA DI UN POPOLO CHE E’ STATO SFRUTTATO FINO ALLA MORTE….

Con questo condanno però le brutali uccisioni fatte dai nazisti ma non posso accusare un popolo che chiede giustizia per un torto subito……

4) Inoltre viene detto che i campi di sterminio sono la parte più orrida dell’ideologia malefica del nazismo anche se i primi ad inventarli sono stati i comunisti… Tutti sanno che il Nazismo è il male assoluto ma il Comunismo per aver vinto la guerra è riuscito a passare come l’ideologia più bella e più utopistica del Novecento… Insomma nel fare crimini verso l’umanità il popolo comunista è stato al pari se non di più del “perfido” Hitler!!!!!!
Nei famosi Gulag comunisti, venivamo messi GAY, CATTOLICI, RELIGIOSI, gente opposta al regime, borghesi, ricchi e chi era addirittura dissidente senza neanche schierarsi contro….
Noi sappiamo che il gulag come campo di annientamento per i nemici politici e culturali esiste ancora in tante Nazioni. A poche ore d’aereo da noi. Penso, in particolar modo, al Vietnam, alla Corea e alla Cina. Ma non è tutto: in qualche modo, i tentativi di creare campi di prigionia in spregio alle norme più elementari della democrazia per persone che hanno semplicemente commesso i cosiddetti reati d’opinione, ci sono sempre, in continuazione. Il campo di concentramento viene utilizzato come eliminazione dei nemici politici.
Questo è un dramma attuale. La storia ci ha insegnato che il primo ad organizzare campi di concentramento che poi diventavano di sterminio è stato Lenin, molto prima di Hitler, ma sappiamo anche che Lenin non ha inventato proprio niente. Anzi, ha utilizzato strutture che già esistevano ai tempi dello zar. La prima guerra mondiale è stata poi l’esempio di come i regimi repressivi utilizzavano queste forme di annientamento contro i nemici politici e quelli stranieri. Era la polizia politica che esercitava il controllo su queste situazioni. Poi finita la guerra, i campi persero peso e la maggior parte dei detenuti vennero liberati. Ma il sistema ormai era innescato. In altri regimi, come quello comunista, e venti anni dopo in Germania, i gulag e i lager diventano lo strumento di annichilimento e distruzione della persona. È il sistema nazista, a questo punto, che ne fa un uso abnorme, con cifre spaventose. Ma anche i campi di concentramento in Urss non sono da meno, utilizzando lo strumento dell’eliminazione selettiva e graduale dei nemici.
Facciamo un’altra precisazione ulteriore sul nazismo e il fascismo, c’è da differenziare che l’odio razziale è stato messo in atto da Hitler mentre Mussolini dovette applicarlo per non arrivare ai ferri corti contro i tedeschi… Pensate ci sono state testimonianze dove ebrei erano arruolati tra i famosi “figli della lupa” nonostante nessuno dicesse nulla a riguardo, solo con l’invasione tedesca allora l’Italia si macchiò di questo crimine, però le vittime causate dal fascismo italiano non superano il milione di morti… tutto ciò ti fa capire quanta diversità c’era tra l’italia fascista e la superpotenza e aggressiva Germania….

5) Chiudiamo questa serie di aneddoti con un ultima precisazione.. In questa epoca si tende a ragionare con il “cuore” su certe tragedie e su certi stermini, ma il cuore è un muscolo che pompa il sangue e nient’altro. Io per ragionare uso il cervello. E insomma credetemi, appena uso il cervello io vedo una realtà più completa. Vedo ad esempio l’INUTILE bombardamento “alleato” su Dresda: 300000 morti civili. Vedo gli altrettanto inutili bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki, la pioggia di metallo fuso riversarsi sulla popolazione. Vedo le “MAROCCHINATE”; truppe marocchine usate dai valorosi “liberatori” per sfondare la linea Gustav, truppe che violenteranno donne e bambine lungo la loro strada. Vedo il bombardamento sempre inutile del monastero di Monte Cassino. Vedo cadere da un bombardiere americano apparecchi esplosivi cammuffati da matite sulla scuola elementare di Gorla, un paese piemontese, nel novembre 1944. Vedo gli americani sbarcare in Sicilia con l’ausilio della mafia di Lucky Luciano, li vedo istituire il governo cosiddetto “AMGOT” che porterà tanti mafiosi (rifugiatisi in USA dopo la cura fascista ad opera del prefetto -antifascista- Cesare Mori) a ricoprire cariche importanti nella nuova realtà siciliana. Vedo 40000 persone, Italiani, Fascisti, perseguitati sul finire della guerra con l’intento “democratico” e molto civile (da parte dei partigiani rossi) di punire e infine ammazzare le famiglie fasciste del nord-italia per la loro resistenza agli invasori stranieri (e quando scrivo stranieri parlo degli anglo-americani, non dei tedeschi, per STESSA AMMISSIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, vedere la sentenza Sentenza n. 747 del 26 aprile 1954 del TRIBUNALE SUPREMO MILITARE).

Cari Democratici, io non metto in discussione la buona fede della gente, ma permettete di fare una constatazione: – ad oggi quella che si chiama bontà non è che una manifestazione mistificata della viltà. Io, che non sono un vile, ti dico che non mi importa di rinfacciare i fatti o i morti. Mi importa però che la si smetta di dare dell’ottuso o del non-intelligente a chi non la pensa “democraticamente” -. Gli insulti invece sono sempre ben accetti dato che sono di fatto irrazionali e non necessitano di piagnucolose tesi a loro sostegno
Quindi se una persona desiderosa di verità si documenta e cerca di uscire da questo Regime di condizionamento informatico allora può scoprire cose interessanti e fatti incredibili…Lo sappiamo tutti che ancora in Italia la libertà di pensiero non esiste e mai esisterà… Vi saluto e consiglio a tutti coloro che sono intelligenti di lasciar stare i Dictat dall’alto e tutto questo piagnisteo di finto-buonismo ma vi dico soltanto di seguire il loro credo col proprio cervello…

6. "L'Italia secondo noi" - 19 novembre, 2007

Anche qui devo dissentire su alcuni punti:
1-2) L’elenco delle categorie che furono internate nei lager nazisti è leggermente più esteso perchè comprende anche, ma non solo, storpi, testimoni di geova, preti cattolici, comunisti e “oppositori” politici in genere… Per quanto riguarda i neri, in Europa negli anni 30-40 non credo ne fossero presenti in grande quantità. So per certo però che gli italiani del sud non rientravano nella razza perfetta. In generale il concetto di purezza di una razza implica la volontà di sterminare o asservire tutti gli individui che non ne fanno parte. Quindi in linea di principio l’ideologia nazista perseguitava tutto il mondo diverso dall’ariano.
3) Premesso che non esiste al mondo un libro in cui l’opinione dell’autore non traspaia, ciò è tanto più valido -e assodato dagli storici stessi- per i libri di storia. Detto questo, non credo che l’intera popolazione ebraica tedesca fosse a capo di potenti banche, perchè se così fosse stato Hitler non avrebbe mai raccolto i mezzi economici per fare ciò che è riuscito a fare.
Con questo non metto in dubbio che tra l’alta borghesia tedesca fossero presenti degli esponenti di religione ebraica. Tutt’altro. Ma credo che costoro fossero i più assimilati nella realtà tedesca, mentre ritengo che il sentimento d’odio nei confronti degli ebrei sia sempre stato fomentato dal loro differenziarsi e volersi distinguere, dal non voler abbandonare le proprie tradizioni a favore di quelle del paese in cui vivono.
Nel particolare contesto del primo dopoguerra questo li ha resi facilmente attaccabili da parte del nazismo, che su di essi ha incanalato le frustrazioni di un popolo ridotto alla fame.
4) Certo, qualsiasi regime, sia esso di destra o di sinistra, ha creato e crea ancora oggi campi di internamento per gli oppositori. Basti pensare alla Yugoslavia di Tito, alla Cina di Mao, alla Birmania alla Turchia….
5) C’era una guerra in corso, e la guerra ha per definizione “effetti collaterali” di quel tipo. Senza alcuna giustificazione ne distinzione su chi li compie.

Chiudo dicendo che credo nella democrazia, nella libertà di pensiero e in tutte le altre libertà.
Saluti.

Sach

7. Erwin - 26 gennaio, 2008

Buondì a tutti.
Visto che domani sarà obbligatorio RICORDARE…propongo la lettura di questo pezzo:

http://www.thule-toscana.com/Documenti/Rev…ttogno_menu.htm

Avremo le idee più chiare su cosa ricordare e cosa no.

Buona giornata e lettura a tutti.

http://www.thule-toscana.com

P.S.
Come anteprima: è la confutazione sistematica del massimo OLO-STORICO sterminazionista di tutti i tempi.
Il “guru” della “olostoria “.
Un testo da NON perdere e NON leggere!


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: