jump to navigation

PD, PdL, CdL e le manie di protagonismo 9 settembre, 2007

Posted by \"L\'Italia secondo noi\" in Politica.
trackback

Se da una parte della politica italiana, nella fattispecie la sinistra, si sta andando verso la creazione del Partito Democratico, dall’altra a quanto pare si va verso la creazione di un Partito della Libertà.
Da una parte Veltroni, dall’altra la Brambilla.

PD=Psichiatria Democratica?

 

CdLPD

Circolo della libertà…

Leggendo un articolo sull’Economist, riguardo la nascita del nuovo partito voluto da Mr Berlusconi, colgo un certo scetticismo, celato da una sottile ironia, tipica dello “humor” britannico.
Tuttavia, secondo questo articolo, gli italiani, finalmente criticamente consapevoli degli eccessivi costi della politica, sarebbero pronti ad accettare un nuovo partito e addirittura, aggiunge sarcasticamente in chiusura il giornalista britannico, potrebbero chiederne uno con il nome dello stesso mr Berlusconi!

Ora, lo stesso sig. Berlusconi, e con lui gran parte dei suoi alleati, è molto confidente in due cose: che si andrà alle elezioni anticipate in primavera, e che il suo indice di gradimento sia molto alto.

Sebbene non sia sicuro (nè d’accordo) dell’attendibilità queste affermazioni, non di meno mi chiedo se il prossimo “conflitto” elettorale si svolgerà tra due grossi schieramenti, cioè più precisamente se questo nuovo “Partito della Libertà”, non ancora dichiarato come tale, sia una reazione al PD che dovrebbe nascere il prossimo ottobre.

In realtà a prima vista la risposta che mi si presenta è quasi scontata: Certo!

Ma c’è un’altra domandina che si annida nei meandri del mio cervello, ed è la seguente: Berlusconi sarebbe disposto a lasciare il premierato alla Brambilla?

Insomma, bisogna riconoscere che qualche atteggiamento maniacale di protagonismo il leader dell’opposizione l’abbia. Quindi è davvero così scontata la risposta? Mah…

Chiudo con qualche domanda: Si va verso un bipolarismo? E’ in grado l’italia di sopportarlo? Che ne sarà di noi….;P?

Sach

Commenti

1. Albe - 10 settembre, 2007

beh, secondo me sarebbe preoccupante se Berlusconi non proponesse qualcosa in risposta al Partito Democratico.
Anche se berlusconi non volesse rinunciare al premierato, non la vedrei certo come azione dettata dalla mania di protagonismo.
credo anzi sia suo dovere come rappresentante attuale dell’opposizione e dei suoi elettori, il rispondere prontamente ai movimenti della politica, specie a quelli degli schieramenti opposti.
bisogna non dimenticare che comunque il partito di berlusconi, se la memoria non mi tradisce, alle ultime elezioni sia stato il piu votato, preso come partito singolo
vedendo poi come sono andate le cose fino ad ora con questo governo, azzarderei dire che effettivamente l’indice di gradimento di Prodi&c sia calato notevolemente a favore dell’opposizione.

2. “CdL e PdL… C.v.D” « L’ITALIA SECONDO NOI - 18 settembre, 2007

[…] 18 Settembre, 2007 Posted by “L’Italia secondo noi” in Off Topic. trackback In un articolo di qualche tempo fa avevo scritto della possibile nascita, o meglio, evoluzione dal Circolo delle Libertà della […]


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: